Torna a tutti gli articoli

28 dicembre: “SONIC FUTURES – RUMORI FUTURISTI DELLA CITTÀ”

Durante l’apertura serale di valorizzazione di Palazzo Lanfranchi, in programma il 28 dicembre dalle ore 20:00 alle ore 23:00 sarà possibile visitare le collezioni permanenti, le mostre temporanee e assistere, previa prenotazione, ad una performance unica che esplora il Futurismo attraverso le più moderne tecnologie acustiche e visuali.

In una società avvolta da suoni assordanti, i più giovani sanno che i “rumori” possono diventare musica? La risposta empirica a questa domanda arriverà Giovedì 28 dicembre, nella Sala della Ex Biblioteca di Palazzo Lanfranchi in un live performance dal titolo “SONIC FUTURES – Rumori Futuristi della Città”, pensata come occasione per accrescere il valore alla preziosa mostra “Futurismo Italiano. Il contributo del Mezzogiorno agli sviluppi del Movimento”, in svolgimento presso Palazzo Lanfranchi.

 

La “live performance” – a cura di Federico Nitti (light designer), Daniele Antezza (sound designer) e Roberto Laterza (sound designer) – vedrà protagonisti alcuni “intonarumori” presenti nella collezione in mostra a Matera, appartenenti ad una famiglia di strumenti musicali inventati nel 1913 da Luigi Russolo, formati da generatori di suoni acustici che permettono di controllare la dinamica, il volume, la frequenza di diversi tipi di suono.

 

Al valore storico di questi strumenti, si uniranno le potenzialità delle più moderne tecnologie acustiche e visuali, che – attraverso alcuni campionamenti registrati unitamente ad effetti visuali e luminosi molto suggestivi – creeranno una performance originale, innovativa, intrigante e sorprendente, in linea con lo spirito e con i valori innovativi del “futurismo italiano”.

 

“Come avvicinare i giovani al museo? L’evento – ha spiegato Anna Maria Mauro, Direttrice del Museo Nazionale di Matera – è il primo di una serie di appuntamenti in programma. Il linguaggio scelto è sperimentale, attraverso la musica si esplora il nostro straordinario patrimonio. I rumori futuristi e il valore storico degli intonarumori uniti alle potenzialità acustiche e visual daranno vita ad una performance innovativa”.

 

La partecipazione alla live performance – prevista in due sessioni alle ore 20.00 e alle ore 21.00 – è gratuita e i posti sono limitati.  Per quanti sceglieranno di vivere questa esperienza culturale e musicale all’avanguardia la serata si aprirà con la visita guidata alla mostra “Futurismo Italiano. Il contributo del Mezzogiorno agli sviluppi del Movimento”, ospitata a Palazzo Lanfranchi fino al prossimo 8 aprile 2024 e organizzata dal  Museo nazionale di Matera in collaborazione con la Direzione Regionale Musei Veneto. In esposizione più di 130 dipinti, sculture e disegni provenienti da musei pubblici, fondazioni, archivi e collezioni private.

 

La prenotazione per partecipare alla live perfomance “intonarumori” è obbligatoria: 

https://www.eventbrite.com/e/biglietti-sonic-futures-rumori-futuristi-della-citta-782065016517 

 

L’accesso al Museo per visitare le collezioni permanenti e le mostre temporanee ospitate da Palazzo Lanfranchi prevede un ticket di € 2,00 under 25 anni, € 5,00 over 25 anni.

 

Museo Nazionale di Matera © 2022 – Tutti i diritti riservati
Privacy Policy | Termini di Utilizzo | Crediti